Due storie sulla Shoah

La storia dell’amore di Nicole Krauss, che mi aveva affascinato come persona con un’intervista su D di Repubblica racconta la vita di generazioni diverse di ebrei a New York: una storia che poteva essere interessante, con vari spunti originali e particolari, ma che purtroppo annega in una grande frammentarietà e in una confusione di eventi, che mi hanno reso il tutto molto difficile da leggere. L’ho terminato e mi sono detta: e allora?

La ragazza di Cracovia di Pam Jenoff è un Harmony del mese scorso: in Italia la parola Harmony è sinonimo per i più di letteratura di consumo di bassa qualità. Uno stereotipo, che in questo caso viene disatteso: la storia di Emma, incaricata dalla Resistenza polacca (argomento su cui si è scritto e detto poco a differenza dei loro colleghi italiani e francesi) di entrare al servizio del comando dell’esercito nazista è un racconto teso, poco commerciale, che racconta una pagina di storia con rigore e passione. Poco romanzo d’amore se vogliamo, e più ritratto di un’epoca e dell’avventura di una donna che portò avanti il suo compito, con personaggi comunque non stereotipati. Il finale è abbastanza aperto, c’è da aspettarsi un seguito per come la vedo io.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: