Mille splendidi soli

Come femminista convinta e separatista, devo riconoscere che uno dei più bei romanzi dalla parte delle donne degli ultimi anni l’ha scritto un uomo: Khaled Hosseini, già autore de Il cacciatore di aquiloni, con Mille splendidi soli ci porta in una realtà orrenda, raccontandoci la storia di due donne afghane. Mariam, figlia illegittima di un uomo ricco, sposa infelice di un uomo violento, e la più giovane Laila, figlia di intellettuali, rimasta orfana nella guerriglia, costretta a sposare lo stesso marito di Mariam.
Una storia dove l’autore, un uomo, non nasconde l’orrore della violenza non solo talebana contro le donne, chiuse in casa, schiavizzate, picchiate, annientate (non dimentichiamoci che nemmeno nella civilissima Svezia la causa principale di morte per le donne è per le violenze dell’uomo, e poi c’è chi critica le donne come me che non vogliono mettersi nelle mani di un uomo), una storia di speranza, solidarietà femminile, riscatto e disperazione, che ti lascia alla fine con gli occhi lucidi e un groppo in gola.
Ma con la speranza, e la consapevolezza che forse tanti dei nostri problemi, derivati dal consumismo e da altre idiozie, sono ben poca cosa rispetto a quello che succede altrove. Da leggere. E speriamo che ne facciano un bel film.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: