Un posto al sole

Per ricordare Liz Taylor, che se ne è andata dopo una vita eccessiva in tutto ma da gran diva e attrice, ho guardato questo film, uno dei suoi primi, ricostruzione di un tragico fatto di cronaca nera statunitense, quella di un giovane arrivista che uccide la sua amante incinta perché è un ostacolo alle sue ambizioni e finisce poi sulla sedia elettrica.
Qui Montgomery Clift, grande amico di Liz come molti altri omosessuali, è decisamente più soft rispetto al personaggio originale, Elizabeth Taylor è decisamente decorativa e poco incisiva, brava Shelley Winters, amante tradita che non viene fisicamente uccisa dal colpevole, ragazzo cresciuto in mezzo ad una famiglia povera e bigotta, in cerca di una sua realizzazione. Un bel filmone d’altri tempi, una tragedia moderna.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: