Torino Comics 2015, un bilancio

Fa un po’ ridere pubblicare oggi questo articolo, quattro mesi dopo l’evento, che è stato come sempre divertente e stimolante, onnicomprensivo di tutto quello che fa parte del fantastico, dai manga ai comics, da Disney alle serie tv, dai film di genere alla narrativa d’evasione. Comunque, la grande novità è che, dopo il successo dell’anno scorso, anche quest’anno Torino Comics raddoppia con un’edizione natalizia il secondo week-end di dicembre.
Ho visto crescere il mondo dei fumetti e dell’immaginario, e sono fiera di farne parte. Mi spiace solo, per l’ennesima volta, di essere stata così idiota vent’anni fa da farmi influenzare da chi, ragionando come durante il Ventennio, mi diceva che i fumetti al massimo potevano essere un hobby e che il lavoro deve essere qualcosa di serio, perché ho sprecato anni dietro a cose che mi facevano schifo. Ora però le cose sono cambiate, e intanto, oltre a Torino Comics a dicembre, il 25 settembre sarò anche alla fiera di Piazza Madama: solo mercatino, ma un mercatino pieno di tesori.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: