Lucca Comics and Games 2015 un bilancio

Per il quinto anno consecutivo sono tornata a Lucca, cosa mai successa finora, e salvo qualcosa di veramente brutto continuerò su questa strada anche i prossimi anni. Certo, in mezzo è successo il guaio di Parigi che di colpo ha reso Lucca lontanissima, ma resta sempre nel mio cuore. Anche quest’anno un tripudio di cosplayer, colori, stand, cose, persone da incontrare e reincontrare, per fortuna nessun intoppo come l’anno scorso (non per colpa della Fandango ma per cause di forza maggiore) per cui anche il viaggio è andato benissimo, e sulla via del ritorno ho avuto modo di assaggiare le meravigliose patatine San Carlo del 1936 diventate una mia nuova droga.
Lucca è sempre splendida e credo che diventerà teatro di uno dei miei prossimi romanzi, ambientato nel mondo otaku e nerd, quest’anno mi sono goduta le sue vie, le sue librerie, le sue gallerie d’arte, il suo fossato con il canale, le sue chiese più che gli anni scorsi. Insomma, andare là è terapeutico e mi aiuta a attenuare la depressione che mi prende ogni autunno…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: