Alcuni film interessanti che ho visto

In questi mesi ho continuato ad andare al cinema, vedendo vari film che mi hanno colpito, tra pellicole d’autore e filmoni per nerd.
Ecco alcuni titoli:

Suffragette

suffragette 2014 11209346_10209376130388043_583416016469993203_n
Un film che ricorda la fatica che tante donne hanno fatto perché ci fosse riconosciuto il primo diritto, quello di esistere in maniera indipendente attraverso il voto. Ricordiamocelo la prossima volta che siamo in dubbio se andare a votare o meno, magari per un referendum su cui ci è stato detto che è inutile. Un gran film in costume non lagnoso, una lotta per la libertà e Carey Mulligan è sempre più brava.

The danish girl

the_danish_girl
La storia del primo transgender della storia, interpretato dal grande Eddie Redmayne, per ricordare che costi quello che costi ma ciascuno e ciascuna di noi deve trovare la sua strada e essere quello che sente di essere. Io che Alicia Vikander fosse brava me ne ero accorta già da molto tempo.

Heidi

heidi-film-live-action-2015-01 heidi-film-live-action-2015-02
Banale e melenso? Ma anche no! Questa nuova versione di Heidi ha messo insieme suggestioni per ragazzi da Il mondo dei vinti di Nuto Revelli nonché richiami a Downton Abbey, dando nuova linfa ad un personaggio che piace sempre, si dica quello si vuole. Un’amica della mia infanzia che ho ritrovato in età adulta, molto più valida, ribelle e moderna di tutte le protagoniste di romanzetti pseudostorici che hanno ammorbato la mia adolescenza. E poi le Alpi intorni a Lucerna sono splendide.

Lo chiamavano Jeeg robot

JEEG
Interessante, intrigante, crudo, violento: questo supereroe in salsa tiberina non è niente male, rivolto a chi era bambino quando c’era Jeeg, ma anche a chi crede che chiunque possa diventare un eroe, anche se le premesse sono allucinanti. Grandi Santamaria e Marinelli, eroe per scelta e cattivo senza speranza.
Il caso Spotlight

spotlight_jpg_1003x0_crop_q85
Tesa indagine giornalistica su un caso di pedofilia nella chiesa di Boston che ha scoperchiato un vaso di Pandora che deve essere ancora chiuso, gran film sulla ricerca della verità e su come certe cose siano imperdonabili e da non dimenticare mai. Soprattutto se a commetterle sono persone che si permettono di giudicare le vite e la sessualità altrui. Stuprare i bambini è una cosa abietta per cui non ci può essere nessuna tolleranza e pietà.
The dressmaker

kate
Storia di vendetta che si perde per strada, con un inizio e una fine memorabili, contro ogni discriminazione, con un personaggio femminile grandioso come protagonista. E non lo dico solo perché adoro Kate dai tempi di Creature del cielo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: