Segnalazione di alcuni libri

Come sempre, continuo a leggere tantissimi libri, è difficile segnalarli tutti, ci posso provare, comunque qui ce ne sono alcuni che non sono male.

Craving

Jo-Rebel CRAVING coperta HD
Apprezzo da molto tempo le storie di vampiri, anche se devo dire che alcuni deliri a base di vampiretti luccicanti, bei maschioni con le zanne e altre amenità mi avevano un po’ allontanato dal genere, che capisco che debba evolversi, ma ci sono dei limiti. Comunque Craving è ben altra cosa che un clone di queste cose, e oltre all’ambientazione torinese, presenta una storia interessante, con echi di Anne Rice, con vampiri divisi tra cacce e maledizione dell’immortalità. Tra l’altro conosco l’autrice ed è una vera forza della natura! Comunque io aspetto il seguito…

La sarta di Dachau

Chamberlain
Un libro che mescola il dramma della Shoah con una riflessione sulla condizione femminile e con una storia che inizia come un feuilleton stile Carolina Invernizio e finisce in dramma stile Ballando con uno sconosciuto.
Non è un libro sul nazismo, anche se svela alcuni retroscena, non è una storia d’amore (tutt’altro), non è un noir, ma ha elementi di tutto questo, con una trama a tratti un po’ melodrammatica ma con un finale che spiazza. Da leggere se si cerca qualcosa di diverso e non si crede al lieto fine obbligatorio, io non ci credo più dai tempi di Lady Oscar e ritengo che comunque credere a che possano vivere tutti felici e contenti è sbagliato e fuorviante. Oltre che poco realistico.

La ragazza sulla bicicletta rossa

ragazza-bicicletta-rossa-hesse(1)
Come romanzo sul periodo della guerra e sul nazismo ho senz’altro apprezzato più questo romanzo, storia di una ragazza in giro a fare il mercato nero per Amsterdam, che scoprirà che anche all’inferno c’è spazio per credere a qualcos’altro, per sperare in una società migliore. In attesa di andarci davvero ad Amsterdam.

L’ultima volta che ho avuto sedici anni

lultimavolta
Ho l’onore di conoscere, anche solo virtualmente, Marino Buzzi, autore, libraio, attivista gay, e devo dire che ho trovato questo libro doveroso, sconcertante, crudo, terribile ma struggente. Il bullismo rivolto verso chiunque sia diverso dalla cosiddetta massa è una piaga ignobile e sottovalutata, che anche in età adulta crea problemi. Grazie Marino per averne parlato. Grazie davvero.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: