archivio

Mostre

La stagione 2013 di Venaria propone una mostra su Lorenzo Lotto e una sui modelli di Roberto Capucci. Ed è solo l’inizio!

Se si capita a Lyon nel periodo natalizio, particolarmente bello per gli eventi e il mercatino, si può anche visitare al Musée des Beaux Arts la mostra su Louis Boilly, nel duecentocinquantesimo anniversario della sua nascita, pittore che attraversò Ancien Regime, Rivoluzione, Restaurazione.
Tra l’altro è da segnalare che con i nuovi TGV in partenza da Torino a partire da dicembre si arriva di nuovo a Lyon, nei pressi dell’aeroporto intitolato a Saint Exupery.

Al Museo di arte moderna e contemporanea di Strasburgo è di scena fino al 12 febbraio prossimo la mostra L’Europe des esprits ou la fascination de l’oculte, dedicata ai quadri dedicati ad occulto e paranormale dal Settecento agli anni Cinquanta del Novecento. Se si capita in quella zona, mi sembra un appuntamento da non perdere.

E  non credo di riuscire a tornarci in tempi brevi (oddio, ho un concorso da bibliotecario per aria a Roma…)… Chi può ci vada di corsa.
A Firenze, fino al 15 aprile 2012, il progetto Piccoli Grandi Musei propone la scoperta dei collezionisti del secolo XIX e i tesori che sono riusciti a riunire con cura, attualmente accolti da alcuni dei più interessanti e meno noti musei di Firenze: Stefano Bardini, Horne, Stibbert, Fondazione Salvatore Romano, Palazzo Davanzati, Bandini e Casa-Museo Rodolfo Siveiro. Un biglietto all-inclusive, il Pass dei Tesori,vi da la possibilità di visitarli tutti e scoprire tesori meno conosciuti.

La seconda si svolge alle Scuderie del Quirinale a Roma, ma i suoi protagonisti sono due dei più importanti maestri toscani: Filippino Lippi e Sandro Botticelli nella Firenze del ‘400. Aperta fino al 15 gennaio 2012, la mostra ci permette – come dovuto da molto tempo – di rendere omaggio a Filippino Lippi a Roma, dove studiò antichità classica e dove dipinse il ciclo d’affreschi della Cappella Carafa, permettendoci di riscoprire le sue vicende personali ed artistiche, e dando anche agli studiosi un’opportunità unica per comparare il suo stile con quello del suo maestro, amico e alla fine rivale, Botticelli.

L’ultimo, ma non meno importante evento, s’intitola Il Rinascimento a Roma: sotto il segno di Michelangelo e Raffaello, fino al 12 febbraio 2012. Studia, per la prima volta, gli aspetti artistici, architettonici e di disegno urbano a Roma nel secolo XVI. La mostra include capolavori come l’Autoritratto e il Ritratto di Fedra Inghirami di Raffaello, il David-Apollo di Michelangelo, il Ritratto del Cardinale Reginald Pole proveniente dall’Hermitage, e molti altri di artisti come Perin del Vaga e Francesco Salviati. Per l’occasione, potrete ammirare l’appena restaurata Pietà Michelangiolesca di Buffalo.