archivio

Archivi tag: romanzi classici

Mi sono dilettata con i romanzi di Henry James (il romanzo di Edith Wharton) e i film ad essi ispirati e devo dire che anche qui il cinema batte la parola scritta, in certi casi nettamente.Daisy Miller libro è una novella lunga gradevole, ma il film di Peter Bogadovich, con la splendida Cybill Sheperd in piena giovinezza è semplicemente ammaliante, sarà per il fascino di Roma, città entrata nei miei luoghi dell’anima.Washington Square libro è forse il libro di James che mi è piaciuto di più, e lo metto sullo stesso piano del bel film di Agnieska Holland, dove Jennifer Jason Leigh (attrice sottovalutata e poco impiegata, purtroppo!) è perfetta nel ruolo di ragazza ricca e infelice, oppressa da un padre ingombrante (Albert Finney, che io ricordo splendido nell’adattamento cinematografico di Tom Jones di Henry Fielding). In una parte secondaria c’è Jennifer Garner, il futuro agente Sidney Bristow di Alias.Le ali della colomba: il libro l’ho finito molto a fatica, trovandolo pesante, il film, con una superba Helena Bonham Carter e le atmosfere decadenti di Venezia è invece splendido. E viene fuori molto più dalle immagini il dramma di Milly, ammalata mortalmente, ma piena di voglia di vivere e di amare. “Ha più vita in sé di noi due”, dice il giornalista Merton, che l’ha sedotta per volere dell’amante Kate, ma che si è innamorato alla fine di lei.

Ritratto di signora romanzo non è niente male. Ma il film della grande Jane Campion, dall’inizio con ragazze di oggi alle soluzioni registiche moderne in un film in costume, è molto meglio.

Aspetto di leggere Il calice d’oro per rivedermi The golden bowl film, che ho già visto e apprezzato.

Il mio libro preferito di James resta comunque Il giro di vite, di cui ricordo anche lo splendido film con Deborah Kerr, che mi terrorizzò da piccola: quelle sono storie di fantasmi!